Tag Archives: superlativi

Taste of London 2012

29 May

Se dopo tutto questo parlare di cucina estera, siete ancora convinti che “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio”, allora dovreste seriamente considerare di fare un salto a Londra dal 21 al 24 giugno 2012. Sul modello della rassegna gastronomica che si è svolta a Milano la settimana scorsa, sta per avere inizio a Londra il Taste of London 2012: degustazioni all’aperto, seminari gratuiti e gare tra chef di fama internazionale che si daranno battaglia per sorprendere i palati più esigenti con ricette mai sperimentate prima!

Londra affila i coltelli e si prepara alle olimpiadi… del gusto!

With the most international range of food and drink events that span 12 cities around the world, Taste Festivals have become the most respected event for the food, wine and restaurant industry, and one of the most relevant fixtures on the foodie calendar for informed consumers.
From June 21-24, fine dining will be transported to Regent’s Park with Taste of London for four days of summer eating, drinking and entertainment. 40 of the city’s best restaurants will dish up their finest in an unbeatable gourmet feast, while 200 producers will provide a bounty of the most delicious food and beverages, so that guests may sample and shop for a range of produce in the laid-back atmosphere of Regent’s Park.

Taste of London’s international atmosphere will be even more emphasized this summer as five of the world’s most talented chefs are going to serve up an exclusive dining experience for a limited number of guests. Each chef will introduce their individual course in person and a top sommelier will pair every dish with the very finest wines.

  Superlatives

Come risaputo, la forma superlativa degli aggettivi si usa per paragonare due o più elementi all’interno di una categoria. Come regola generale, il superlativo in inglese si forma aggiungendo il suffisso -est agli aggettivi monosillabici oppure usando la perifrasi the most con gli aggettivi polisillabici.

Taste Festivals have become one of the most relevant fixtures for foodies.

40 of the city’s best restaurants will dish up their finest in an unbeatable gourmet feast.

Ma cosa succede con gli aggettivi bisillabi oppure con quelli che terminano in -y o -e? Ecco una tabella che riassume i casi più comuni:

Tipo di aggettivo

Superlativo

Monosillabico

+ -est (the tallest, the smartest, the coolest, ecc.)

Monosillabico che termina in -e

+ -st (the finest, the bravest, the widest, ecc.)

Monosillabico che termina per consonante preceduta da una vocale

raddoppia la consonante + -est (the hottest, the fattest, ecc.)

Bisillabo che termina in -y

ì + -est (the happiest, the prettiest, the funniest, ecc.)

Polisillabico

the most (the most interesting, the most careful, ecc.)

Già così sarebbe sufficiente, vero? Ma a complicare il tutto arrivano come sempre le forme irregolari!

Forma base

Superlativo

good the best
bad the worst
little the least
much the most
far the farthest/the furthest
Advertisements